Seduta di onde d’urto focali – trattamento singolo

da 65

Cosa sono le onde d’urto focali e a cosa servono?

 

Le onde d’urto sono onde di pressione o acustiche, cioè impulsi sonori di natura meccanica, ampiamente utilizzate in campo medico. Esse vengono prodotte da appositi generatori, chiamati litotritori, e sono in grado di propagarsi nei tessuti in una sequenza rapida e ripetuta.

Nei trattamenti con onde d’urto, gli impulsi a elevata intensità vengono irradiati a livello di un tessuto o di un organo. In questo modo, trasmettendosi nelle cellule dei tessuti, le onde d’urto stimolano alcuni meccanismi biochimici favorendo la riduzione dell’infiammazione, la riattivazione dei processi riparativi, al neoformazione di vasi sanguigni e la rigenerazione dei tessuti.

A livello delle ossa le onde d’urto agiscono riattivando l’osteogenesi, cioè il processo di formazione dell’osso stesso.

Prima di iniziare una terapia a onde d’urto è necessario sottoporsi a una valutazione medica.

Quando sottorporsi ad un trattamento con onde d’urto focali?

 

Si consiglia si sottoporsi a trattamento con onde d’urto focali nel caso di:

  • calcificazioni
  • tenidiniti calcifiche
  • degenerazione della cuffia dei rotatori

Il numero complessivo di sedute può variare in base alle specifiche esigenze: generalmente si parte con un ciclo di 3 sedute di onde d’urto da effettuare una volta a settimana, per un massimo di 6-9 sedute consecutive. Già dopo la prima seduta del trattamento con onde d’urto è possibile avvertire i primi benefici.

L'équipe

Dott. Marco Moretti

Équipe medica

AREA DI COMPETENZA

Medicina dello Sport
SEDE

Desenzano d/G, Palazzolo s/O

Dott.ssa Simona Scano

Équipe medica

AREA DI COMPETENZA

Medicina dello Sport
SEDE

Desenzano d/G, Palazzolo s/O

Dott. Angelo Pontillo

Équipe medica

AREA DI COMPETENZA

Fisiatria
SEDE

Castiglione d/S, Desenzano d/G, Salò

Richiedi informazioni

    Scegli la sede


    *campi obbligatori.