Mastoplastica additiva

Sedi:
Castiglione d/S
DURATA INTERVENTO

1 ora

Riposo post-operatorio

4/5 giorni

Modalità di ricovero

Day hospital o una notte

Tipologia di anestesia

Locale più sedazione (o generale più raramente)

Ritorno attività sportiva

20/30 giorni

Descrizione dell’intervento

La mastoplastica additiva è un intervento chirurgico finalizzato all’aumento delle dimensioni del seno. Durante la procedura, vengono utilizzate protesi mammarie per conferire al seno una forma e un volume desiderati.

Quando è consigliato l’intervento?

L’intervento di mastoplastica additiva è solitamente consigliato nelle seguenti situazioni:

  • Seno piccolo; per le donne che desiderano un aumento delle dimensioni del seno o che si sentono insoddisfatte delle proporzioni attuali.
  • Asimmetria di volume delle due mammelle; per ottenere una simmetria bilaterale e un risultato più armonioso.
  • Riduzione del volume o tonicità dopo perdite di peso; per ripristinare la pienezza e la forma del seno, contribuendo a raggiungere un aspetto più proporzionato.
  • Riduzione del volume o tonicità dopo gravidanze o allattamenti; per ripristinare la forma e il volume pre-gravidanza, aiutando le donne a recuperare la loro fiducia e soddisfazione estetica.

Benefici

Recupero forma e volume naturali dopo gravidanza o allattamento

Durante la gestazione e l’allattamento, le ghiandole mammarie subiscono cambiamenti anatomici, inclusa un’espansione e una retrazione successive. Questi processi possono portare a una perdita di tonicità e a una diminuzione del volume del seno.

Aumento della grandezza del décolleté

La mastoplastica additiva consente di migliorare il volume e la proiezione del seno, contribuendo così a ottenere un décolleté più prominente e armonioso. La scelta delle protesi, con diversi profili e dimensioni, permette al chirurgo di adattare l’intervento alle specifiche preferenze e alle caratteristiche anatomiche della paziente.

Ottenimento di una simmetria bilaterale più armoniosa

Il chirurgo interviene per correggere eventuali asimmetrie tra le mammelle, bilanciando esteticamente forme e dimensioni.

Miglioramento della percezione del proprio corpo

La personalizzazione della scelta delle protesi mammarie consente al chirurgo di adattare l’intervento alle esigenze individuali, contribuendo così a ottenere risultati estetici che migliorano la percezione del corpo.

Le fasi dell’intervento

1

Fase pre-operatoria

Il chirurgo plastico effettua una valutazione medica completa della paziente e vengono discussi aspettative, opzioni protesiche e obiettivi estetici desiderati. Vengono prescritti esami diagnostici ed ematochimici e vengono date indicazioni specifiche.

Il giorno dell’intervento

Il paziente accede alla struttura chirurgica e alla propria personale camera di degenza, dove un responsabile infermieristico illustrerà tutti i dettagli dell’imminente operazione e procederà alla sua preparazione.

2
3

Anestesia

Prima dell’intervento viene concordata con il medico chirurgo l’effettuazione dell’anestesia generale o di un’anestesia locale con sedazione. All’interno della sala operatoria un medico anestesista monitorerà per l’intera durata dell’intervento lo stato di salute del paziente.

Posizionamento delle protesi mammarie

Durante l’intervento, il chirurgo esegue un’incisione di 2 o 3 centimetri, di solito nel solco sottomammario o periareolare, per inserire le protesi mammarie scelte.

4
5

Chiusura delle incisioni

Dopo il posizionamento delle protesi il chirurgo chiude con precisione le incisioni utilizzando tecniche chirurgiche avanzate per ridurre al minimo le cicatrici visibili.

Recupero post-operatorio

Dopo l’intervento la paziente segue le istruzioni del medico per il recupero, indossando un reggiseno contenitivo e gestendo eventuali sintomi post-operatori come gonfiore e indolenzimento, eventualmente ricorrendo a farmaci prescritti.

6
7

Controlli post-operatori

Il chirurgo programma una serie di visite di controllo per monitorare il progresso della paziente, valutare il risultato finale e fornire ulteriori indicazioni per garantire una rapida e sicura ripresa.

F.A.Q.

Qual è la differenza tra protesi mammarie rotonde e anatomiche?

Le protesi mammarie possono essere rotonde o anatomiche (a goccia). Le protesi rotonde offrono maggiore pienezza nella parte superiore del seno, mentre le anatomiche sono progettate per imitare la forma naturale del seno con maggiore proiezione nella parte inferiore.

Posso allattare dopo la mastoplastica additiva?

La capacità di allattare può essere influenzata dall’intervento. In molti casi, le donne possono allattare con successo dopo la mastoplastica additiva, ma è importante discutere di questo aspetto con il chirurgo prima dell’intervento.

Le cicatrici sono visibili dopo la mastoplastica additiva?

Sia la tecnica periareolare che quella sottomammaria possono lasciare cicatrici, ma il chirurgo lavora per ridurne al minimo l’aspetto visibile.

La mastoplastica additiva influisce sulla sensibilità del seno?

Durante l’intervento possono verificarsi cambiamenti temporanei nella sensibilità del seno. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, la sensibilità si ripristina nel corso del tempo.

Recensione di R.Z.
Ho avuto un’ottima esperienza con Benacus Lab per il mio intervento. Anche l’equipe infermieristica è stata sempre presente e attenta alle mie esigenze post-operatorie. Grazie!
Recensione di L.C.
Contentissima del risultato della mastoplastica. Sia medici che infermieri sono stati super disponibili. Consiglio
Recensione di M.C.
Consiglio assolutamente. Intervento con ottimo risultato e anche la sala operatoria sembra di alto livello.
Recensione di N.P.
Ringrazio il dott.tonini per il grandissimo lavoro che ha fatto e per la disponibilità. Un chirurgo professionale e competente, grazie

L'équipe

Dott. Davide Tonini

Équipe medica

AREA DI COMPETENZA

Chirurgia Plastica, Medicina Estetica
SEDE

Desenzano d/G

Richiedi informazioni

    Scegli la sede


    *campi obbligatori.