Circoncisione per fimosi e parafimosi

Sedi:
Castiglione d/S
DURATA INTERVENTO

40 minuti

Riposo post-operatorio

7/10 giorni

Modalità di ricovero

Day hospital

Tipologia di anestesia

Locale o generale

Ritorno attività sportiva

7 giorni

Descrizione dell’intervento

La circoncisione è un intervento chirurgico che consiste nella rimozione del prepuzio, la pelle che copre il glande del pene. Questo intervento viene eseguito per la presenza di fimosi (impossibilità a retrarre il prepuzio) o parafimosi (prepuzio bloccato in posizione retratta).

Quando è consigliato l’intervento?

L’intervento di circoncisione per la parafimosi è consigliato nelle seguenti situazioni:

  1. Persistenza della parafimosi nonostante i tentativi di riduzione manuale o altri interventi conservativi
  2. Dolore intenso o altri sintomi significativi associati alla parafimosi che non rispondono alle terapie conservative
  3. Compromissione della circolazione. L’intervento può essere necessario per ripristinare il flusso sanguigno e prevenire danni ai tessuti
  4. Ricorrenza frequente della parafimosi. L’intervento può essere consigliato per prevenire futuri episodi e migliorare la qualità di vita del paziente.

L’intervento di circoncisione per fimosi è consigliato nelle seguenti situazioni:

  1. Difficoltà nelle attività quotidiane dovuta alla fimosi rende come la pulizia del pene o la minzione
  2. Infiammazioni ricorrenti o infezioni del prepuzio a causa della fimosi
  3. Dolore durante l’erezione. La fimosi può causare dolore durante l’erezione a causa della difficoltà di retrarre il prepuzio. In questi casi, l’intervento può essere considerato per migliorare il comfort durante l’attività sessuale.
  4. Impossibilità di esame del glande. Se la fimosi impedisce un esame adeguato del glande, l’intervento può essere suggerito per una valutazione accurata della salute del pene.

Benefici

Miglioramento dell’igiene

La circoncisione facilita la pulizia del pene riducendo il rischio di infezioni e migliorando l’igiene genitale.

Prevenzione di infezioni

Riducendo la presenza del prepuzio la circoncisione può contribuire a prevenire infezioni del prepuzio e delle vie urinarie associate alla fimosi.

Alleviamento del dolore

La circoncisione può alleviare il dolore durante l’erezione o altri disagi causati dalla fimosi, migliorando la qualità di vita del paziente.

Miglioramento dell’aspetto estetico

In alcuni casi l’intervento può migliorare l’aspetto estetico del pene, specialmente quando la parafimosi ha causato gonfiore e disagio evidenti.

Ripristino della circolazione

Nel caso di parafimosi, l’intervento può ripristinare la circolazione sanguigna al glande, prevenendo danni ai tessuti e alleviando il disagio.

Le fasi dell’intervento

1

Fase pre-operatoria

Il chirurgo effettua una valutazione medica completa del paziente, vengono prescritti esami diagnostici ed ematochimici e vengono date indicazioni specifiche.

Il giorno dell’intervento

Il paziente accede alla struttura chirurgica e un responsabile infermieristico illustrerà tutti i dettagli dell’imminente operazione e procederà alla sua preparazione.

2
3

Anestesia

Prima dell’intervento viene concordata con il medico chirurgo l’effettuazione dell’anestesia generale o di un’anestesia locale. All’interno della sala operatoria un medico anestesista monitorerà per l’intera durata dell’intervento lo stato di salute del paziente.

Circoncisione

Dopo l’anestesia, il medico chirurgo procede con la rimozione chirurgica del lembo di pelle che riveste il glande.

4
5

Recupero post-operatorio

Dopo l’intervento la paziente segue le istruzioni del medico per il recupero. In generale è consigliabile dedicare una fase di riposo, evitando sforzi fisici e attività vigorose nelle prime settimane.

Controlli post-operatori

Il chirurgo programma una serie di visite di controllo per monitorare il progresso del paziente e fornire ulteriori indicazioni per garantire una rapida e sicura ripresa.

6

F.A.Q.

Dopo quanto tempo potrò praticare sport?

Si consiglia di attendere almeno una settimane prima di riprendere attività fisiche intense o sportive. La ferita deve avere il tempo necessario per guarire adeguatamente e ridurre il rischio di complicazioni come sanguinamento o lesioni.

Dopo quanto tempo è possibile avere rapporti sessuali?

Il periodo in cui è possibile riprendere l’attività sessuale dopo la circoncisione può variare in base alla guarigione individuale e alle istruzioni del medico. In genere si consigliano di attendere almeno dalle due alle quattro settimane.

La circoncisione riduce il rischio di contrarre malattie veneree?

La circoncisione potrebbe contribuire a ridurre il rischio di contrarre infezioni sessualmente trasmissibili, poiché l’intervento elimina un microambiente biologico favorevole alle infezioni. Tuttavia non garantisce una protezione totale dal rischio di infezione e l’eventualità di contrarre malattie veneree rimane presente.

Recensione di R.Z.
Il centro è ben organizzato, il personale cortese e preparato
Recensione di L.C.
Consiglio il centro, mi sono sentito sempre a mio agio sia nelle visite che per l’operazione
Recensione di M.C.
Ho apprezzato particolarmente l’attenzione personalizzata che mi è stata dedicata. Consiglio caldamente questo centro
Recensione di N.P.
L’ambiente del centro è accogliente e il personale formato, ho sempre avuto la sensazione di essere in mani esperte.

L'équipe

Dott. Danilo Zani

Équipe medica

AREA DI COMPETENZA

Andrologia, Urologia
SEDE

Desenzano d/G

Richiedi informazioni

    Scegli la sede


    *campi obbligatori.