Certificato medico sportivo agonistico tab a – b 18-39

Sedi disponibili
  • Desenzano d/G
  • Palazzolo s/O - Via Kennedy
50
Sedi disponibili
  • Desenzano d/G
  • Palazzolo s/O - Via Kennedy

Cos’è e a cosa serve il certificato medico sportivo agonistico?

Il certificato medico sportivo agonistico è un documento rilasciato da un medico specializzato nello sport (come un medico dello sport) che attesta la capacità di un individuo di partecipare a competizioni sportive agonistiche. Questo tipo di certificato è spesso richiesto da organizzazioni sportive, associazioni sportive e federazioni per consentire a un individuo di partecipare a eventi sportivi competitivi

Quali esami vengono eseguiti durante la visita fino ai 39 anni?

Durante la visita sportiva agonistica, gli atleti devono eseguire particolari test ed esami e includono:

  1. Anamnesi medico sportiva: Il medico raccoglie informazioni sulla storia medica personale e familiare, inclusi eventuali problemi di salute passati o presenti, traumi o interventi chirurgici, allergie, malattie croniche, uso di farmaci e altre informazioni rilevanti. È importante fornire un’accurata anamnesi per consentire al medico di valutare in modo completo la salute del soggetto.
  2. Esame fisico: Il medico esegue un esame fisico completo per valutare le condizioni generali del soggetto. Questo può includere la misurazione dell’altezza, del peso, della pressione sanguigna e del polso. Durante l’esame fisico, il medico può anche controllare l’apparato cardiaco, respiratorio, muscoloscheletrico e neurologico.
  3. Prova da sforzo: La prova da sforzo viene effettuata per valutare la capacità cardiorespiratoria del soggetto durante l’esercizio fisico. Da Benacus Lab si utilizza un cicloergometro e il soggetto viene monitorato mentre esegue un esercizio fisico progressivamente intenso. Durante il test, vengono monitorati la frequenza cardiaca, la pressione arteriosa e il tracciato elettrocardiografico per rilevare eventuali anomalie cardiache o segni di affaticamento.
  4. Test della funzionalità polmonare: Lo spirometro viene utilizzato per misurare la capacità polmonare e la funzionalità respiratoria del soggetto. Il soggetto viene invitato a eseguire diverse manovre respiratorie, come inspiri ed espiri forzati, per misurare i volumi polmonari e i flussi d’aria. Questo test può rilevare eventuali anomalie o limitazioni nella funzione respiratoria.
  5. Analisi elettrofisiologica delle urine: È possibile che venga richiesta un’analisi delle urine per valutare la presenza di sostanze indesiderate o segni di anomalie nella funzione renale. Le urine vengono raccolte in un luogo appropriato e successivamente analizzate utilizzando un’apposita strumentazione.

 

In caso di sport con impegno cardiovascolare intenso, sport da contatto, sport subacquei etc. possono essere richiesti degli esami aggiuntivi  che la struttura esegue a pagamento.

Cosa deve portare con sé l’atleta prima della visita?

I documenti necessari ai fini del conseguimento della certificazione sono:

  • Tessera sanitaria dell’atleta
  • Richiesta societaria per la pratica sportiva agonistica da fornirsi interamente compilata
  • Certificato di attività agonistica dell’anno precedente da consegnarsi in originale qualora l’atleta debba conseguire un rinnovo della certificazione
  • Eventuali referti medici riguardanti patologie passate o presenti dell’atleta

Quali sono gli esiti possibili di una visita medica sportiva agonistica?

I tre esiti riscontrabili da una visita medica sportiva agonistica sono i seguenti:

  • Certificazione rilasciata: l’atleta ha superato tutti gli esami sportivi e può dunque esercitare l’attività sportiva per i mesi indicati dal certificato
  • Certificazione sospesa: l’atleta non ha superato tutti gli esami sportivi e viene richiesto un approfondimento diagnostico specialistico
  • Certificazione bloccata: l’atleta non ha superato tutti gli esami sportivi dove emergono gravi problematiche fisiche incompatibili con l’attività sportiva e viene dunque rilasciato un certificato di non idoneità sportiva agonistica. In questo caso l’atleta ha diritto a presentare un ricorso presso la Commissione Regionale d’Appello.

L'équipe

Dott. Luigi Rodighiero

Équipe medica

AREA DI COMPETENZA

Cardiologia, Medicina dello Sport
SEDE

Castiglione d/S, Desenzano d/G

Dott.ssa Simona Scano

Équipe medica

AREA DI COMPETENZA

Medicina dello Sport
SEDE

Desenzano d/G, Palazzolo s/O

Dott. Marco Moretti

Équipe medica

AREA DI COMPETENZA

Medicina dello Sport
SEDE

Desenzano d/G, Palazzolo s/O

Richiedi informazioni

    Scegli la sede


    *campi obbligatori.